PADRE E MAESTRO

Padre di molte genti padre,

il nostro grido ascolta è il canto della vita.

Quella perenne giovinezza che tu portavi in cuore

perché non doni a noi.


RIT. Padre maestro ed amico

noi giovani del mondo guardiamo ancora a te.

Apri il nostro cuore a Cristo

sostieni il nostro impegno in questa società.

Oh, oh, oh...
Festa con te la vita è festa,

con te la vita è canto è fremito di gioia.

Oggi tra noi è ancora vivo l’amore che nutrivi

per tutti i figli tuoi.

 RIT.
Fiesta contigo siempre es fiesta, contigo hay alegria, se siente tu amistad. Vuelve revive entre nosotros tu amor de buen amigo con jovenes de hoy.
Padre maestro y amigo , los jovenes del mundo iremos tras de ti. Abre a Cristo nuestra vida anima el compromiso en esta sociedad.
Joyful, the life with you is joyful, the life with you is music; is melody of love. The love you had for all your children is still alive among us and it shall never die.
Father, our guide and our friend young people of the world we still rely on you. Ope your hearts to Jesus Christ in this community. Oh..., Oh..
.

 

SALVE DON BOSCO SANTO

Salve, Don Bosco santo,

tu giovane nel cuor!

Guarda: il mondo muore

dove non c’è l’amor.

Quanti giovani smarriti

che non sanno dove andar,

quanti giovani perduti,

né fede, né pace, né luce, né amor;

Don Bosco vieni incontro a noi!

Tu conosci quanto costa

proclamar la libertà,

tu conosci quanto soffre

chi vede violenza, menzogna e dolor;

Don Bosco , vieni incontro a noi.

Vedi ancor come lottiamo

per servir la verità!

Vedi ancora il nostro impegno

per dare al mondo un soffio di vita;

Don Bosco, vieni incontro a noi!

 

DON BOSCO 2000

Sul tuo prato è cresciuto un nero asfalto,

ma nei cortili il tuo nome risuona ancora.

Nella tua dora scorre fango, e cresce il fumo,

ma il tuo tempio parla sempre di primavera.

Scendi nelle strade, scendi ancora:

insieme a te cammineremo cantando!

Su mille occhi di ragazzi

spenti di sorriso

ritornerà la vita. (2 v.)

 

Nella città di tutti i giorni tu sei atteso:

fa’ risentire la tua voce di giovinezza.

Non sono più spazzacamini, né maniscalchi,

ma volti stanchi, intossicati con il progresso.

 

Siamo saliti verso il colle che ti ha donato,

là dove il vento è profumato di caldo fieno.

Il nostro occhio si disseta nel tuo azzurro

e come il pane noi cerchiamo la tua pace.

 

 

 

 

GIOVANI ORIZZONTI

Ciao, amico, in che piazza vai?

Spazi immensi, libero ora sei.

Perché le strade oggi siano meno vuote,

perché il sorriso tuo resti a noi per sempre.


Le tue mani stringono ancora mani,

la tua vita è forte dentro noi.

Profumo di cielo aveva il pane con te mangiato,

e l’infinito in terra ha con te giocato.


E tu resta ancora qui Giovanni,

resta, vivi con noi per sempre.

Resta nei cuori, resta tra la gente.

E tu giovani orizzonti va nel mondo libero. (2v).


Il tuo passo festa di passi è... La città vuota è senza te.

E come dimenticare i giorni della tua festa?

E come dimenticarti? Non andare... resta!


Il tuo amore, il tuo sorriso, ali giovani ai tuoi occhi.

Tu sei vivo per le strade. Tu sei festa nella gente.

Tu in cerca di futuro, canta ancora libertà (2v).


E come dimenticare i giorni della tua festa?

E come dimenticarti?